Aggiornate al 30/09/2019

Differenziata porta a porta

 

Non abbiano ricevuto il kit per la differenziata, eravamo assenti al momento della consegna. Dove e come possiamo ritirarli?

“Dovete contattare la INPOST ad uno dei due numeri 090 623466- 090 2923130 e prendere appuntamento”.

 

Quanti sono i mastelli o i carrellati dove posso consultare il calendario?

“I contenitori (mastelli o carrellati) sono 5: giallo (plastica e metalli), blu (carta), verde (vetro), marrone (umido) e grigio (indifferenziato). Più un cestello sottolavello marrone formellato per raccogliere l’umido in cucina e poi riporlo nel mastello/carrellato marrone di esposizione nei giorni del calendario.

Tutte queste informazioni, compreso il calendario della sua zona si trovano sul sito www.messinaservizibenecomune.it

 

Quali materiali si possono riciclare?

“Tutti quelli che possono essere separati per tipologia. Può trovare elenco sul sito www.messinaservizibenecomune.it e sulle brochure distribuite per il porta a porta. Se ha dubbi su qualche tipologia può chiedere al numero verde”.

 

Ci sarà uno sconto dopo il porta a porta?

“Si ma non subito e  non fino a quando non viene cambiato il regolamento TARI che prevede lo sconto per chi conferisce almeno 60kg/anno procapite alle isole ecologiche”.

 

Sono un commerciante come funzionerà per noi il porta  a porta?

“Come da calendario per le utenze non domestiche le è stato o le sarà distribuito insieme ai contenitori”.

 

Sono un commerciante dove posso conferire carta e cartone?

“Presso le isole ecologiche. Quando nella sua zona sarà attivo il porta a porta sarà ritirato direttamente presso la sua attività. Può fare richiesta anche ora di averlo ritirato”.

 

Quando inizierà il porta a porta nell’Area Nord?

“È già iniziato giorno 30/09/2019 nella Zona 1 e parte della Zona 2 dell’Area Nord. Il completamento della Zona 2 e l’estensione alle Zone 3 e 4 sarà preventivamente comunicato tramite i canali social,  stampa e televisione e sul sito della Messinaservizi”.

 

Quando inizierà il porta a porta nell’Area Centro?

“L’inizio sarà ampiamente comunicato tramite stampa e televisione e sul sito della Messinaservizi. La data prevista è nel mese di Dicembre- Gennaio”.

 

Quando inizierà il porta a porta nell’Area Sud?

È già iniziato nella zona 1 dell’Area Sud, a breve inizierà nella zona 2 e l’estensione alle Zone 3 e 4 sarà preventivamente comunicato tramite i canali social, stampa e televisione e sul sito della Messinaservizi”.

 

Quante volte la settimana si può conferire l’umido? Quante volte il vetro? Quante la plastica? Quante l’ indifferenziata?

“Secondo il calendario della sua zona (SUD, NORD o CENTRO) l’umido si può esporre/conferire tre volte la settimana, la plastica una volta, l’indifferenziata una volta e il vetro ogni 15 giorni a settimane alterne” .

 

Quali gli orari di conferimento rifiuti? Quando non è possibile conferire?

“Dove la raccolta è porta a porta, nei giorni del calendario di riferimento dalle 21,00 della sera prima alle 5,00 del giorno di esposizione”. Dove la raccolta è fatta con cassonetto stradale: i rifiuti indifferenziati si possono conferire nei cassonetti blu dalle 17,00 alle 21,00 tutti i giorni esclusi i sabati e i prefestivi; i rifiuti differenziati, quali plastica, lattame, carta e vetro (bottiglie) tutti i giorni a qualsiasi ora. Tutti gli altri rifiuti, in modo differenziato, devono essere portati alle isole ecologiche negli orari di apertura. I rifiuti ingombranti, su appuntamento tramite numero verde 800 042 222, si possono esporre sotto casa alle 20,00 nel giorno convenuto”.

 

Specificare meglio l’orario di conferimento e del ritiro porta a porta ?

Dove c’è il porta a porta sarebbe più giusto parlare di “esposizione” piuttosto che di “conferimento”. E questo perché sia che utilizzi un mastello da casa singola o i carrellati nel condominio, lei espone i rifiuto che separa e conserva a casa fino al giorno di raccolta dedicato. Detto questo l’orario di esposizione/conferimento è dalle 21,00 della sera prima alle 5,00 del giorno stesso indicato nel calendario per ogni tipologia di rifiuto.

Ad esempio, poiché nel calendario il sabato viene raccolto l’umido lei può esporre il suo umido con il mastello davanti alla porta o mettendo il suo sacchetto biodegradabie di umido nel carrellato condominiale dalle 21,00 della sera di venerdì alle 5,00 della mattina del sabato”.

 

Dove devono essere custoditi i bidoncini carrellati?

“Sono dati in comodato d’uso gratuito e, quindi, se ne ha la responsabilità nel mantenimento della loro integrità. Devono essere custoditi in luogo di proprietà ed esposti in area accessibile agli operatori (interna alla propria proprietà o davanti al proprio numero civico) nei giorni e negli orari previsti nel calendario di raccolta della propria zona”.

 

Che cosa comporta l’assegnazione dei bidoncini dedicati?

“La responsabilità di mantenerli integri e l’adesione al sistema di raccolta porta a porta nella propria Area”.

 

Salve, un non residente proprietario di un immobile, dove può recarsi per ricevere il kit di raccolta differenziata?.

“Deve rivolgersi alla INPOST ad uno dei due numeri 090 623466- 090 2923130 per fissare appuntamento”.

Posso ritirare i kit per mia sorella/amica?

“Si, con una delega, che può essere scaricata sul sito della Società, www.messinaservizibenecomune.it, scritta e accompagnata da copia dei documenti di riconoscimento”.

 

Da che cosa è composto il kit utenza domestica singola?

“Da un secchiello sottolavello da 10 litri marrone e forellato e da 5 mastelli da 35 litri per le diverse tipologie di rifiuti differenziati prelevati direttamente presso alla sua abitazione (giallo per plastica e metalli, verde per il vetro, blu per la carta, marrone per l’umido e grigio per l’indifferenziato)”.

 

Cosa bisogna fare se si rompe la pattumiera sottolavello, il mastello o i bidoncini carrellati?

“Si comunica alla Messinaservizi per la sua sostituzione portando il contenitore rotto”.

 

Cosa succede se sbaglio giorno nell’esposizione del bidone?

“Che non le viene ritirato il rifiuto esposto erroneamente”.

 

È necessario lavare i contenitori di plastica e metallo prima di inserirli nei bidoni?

“È necessario liberarli da residui eccessivi, sciacquarli è la cosa più opportuna per ridurre i cattivi odori”.

 

Quanti lavaggi dei bidoni sono previsti?

“Quanti ne ritiene opportuno, è a cura di chi li ha ricevuto in comodato d’uso gratuito”.

 

I cassonetti stradali che fine faranno?

“Quando vengono tolti dalle zone di raccolta trasformate in porta a porta sono avviati a smaltimento”.

 

Posso usare il sacco di plastica biodegradabile per gettare gli scarti della cucina nella pattumiera?

“Deve, è il solo modo: biodegradabile compostabile, attenzione che non tutti i sacchetti biodegradabili sono anche compostabili. Deve esserci un etichetta con la specifica”.

 

Perché non si devono utilizzare per la frazione organica le buste di plastica tradizionali?

“Perché costituirebbe una impurità nel processo di compostaggio cui è destinata questa frazione del rifiuto. I sacchetti di plastica impiegano decine di anni per “sfaldarsi” nell’ambiente. L’umido in 90 giorni (insieme ai sacchetti biodegradabili) diventa un fertilizzante”.

 

Specificare se utilizzare sacchetti per il conferimento e che tipologia di sacchetto?.

Specificare le diverse tipologie di materiale da conferire?.

“Per l’umido si devono utilizzare solo sacchetti biodegradabili compostabili (hanno un simbolo stampato o è specificatamente scritto). La carta ed il vetro si possono mettere sfusi nel mastello e nel carrellato. Plastica e metalli e indifferenziato devono essere messi in sacchetti trasparenti. Mai sacchi neri per nessuna tipologia di rifiuto”.

 

Posso rifiutarmi di fare la raccolta differenziata porta a porta?

“No, perché il servizio che Lei paga per la sua abitazione/attività è fornito in tale modalità.

Se vuole portare tutta la sua differenziata all’isola ecologica può farlo, ma l’indifferenziato non può che essere conferito secondo le modalità che sono stabilite per la sua zona (non è conferibile alle isole ecologiche). Diversamente deve dare dimostrazione oggettiva di come e dove smaltisce i suoi rifiuti indifferenziati”.

 

 

 

 

Specificare la procedura se il conferimento è errato, cosa fare dopo che si trovano i sigilli apposti sui carrellati o mastelli.

“L’utente deve ripulire dalle impurità il rifiuto e/o separare le varie tipologie che eventualmente ha esposto/conferito miste e, successivamente, deve esporre/conferire ognuno nel giorno stabilito da calendario”.

 

Come posso fare se non mi hanno svuotato il mastello?

“Se il motivo è perché non ha rispettato orario e giorno deve attendere il successivo previsto del calendario. Se il motivo è un ritardo o un non completo servizio di Messinaservizi lo deve segnalare al numero verde 800 042 222 o sulla pagina facebook della Messinaservizi”.

 

Devo staccare le etichette dai contenitori in plastica, vetro e metallo?

“Se non è complicato è un ulteriore miglioramento del esporre/conferire i rifiuti in modalità mono materiale. Ma non è un obbligo”.

 

Ho un bambino piccolo e un anziano in  casa, non è possibile tenere in casa i pannolini e pannoloni per giorni. Come posso fare?

“Conferirli insieme all’indifferenziato e prenotarsi tramite modulo sul sito per il secondo giorno di raccolta dedicato previsto nella sua Area di porta a porta: sabato area Sud e martedì area Nord”.

 

Per quanto concerne le prenotazioni dei pannolini/pannoloni ecc. da prendere su appuntamento per il sabato nella zona Sud e il martedì nella zona nord, abbiamo un tetto massimo di prenotazioni da poter prendere?

“No”.

 

 

 

Sai quale tipologia di rifiuto differenziato contribuisce maggiormente al raggiungimento degli obiettivi della raccolta differenziata?

“Ogni rifiuto che potendo essere differenziato viene buttato insieme all’indifferenziata con la conseguenza che finisce in discarica invece di essere recuperato e/o riciclato”.

 

Indicazioni o suggerimenti da dare per l’apertura/chiusura dei cancelli automatici.

“Ogni condominio dotarsi di sistemi secondo le proprie necessità. L’amministratore del condominio può chiedere un confronto con il responsabile di zona della Messinaservizi”.

 

Come gestire le eventuali sanzioni per errato conferimento.

“Prima di arrivare alla sanzione vi sono due livelli di avviso: il primo è il non ritiro del rifiuto non conforme, il secondo è l’avviso lasciato sul sacchetto/contenitore con apposito adesivo. Quando si arriva alla terza fase è di competenza della Polizia Municipale e si deve pagare la sanzione”.

 

Laddove sono stati consegnati i nuovi carrellati e avendo ancora in gestione i precedenti, cosa devono fare per il ritiro di quelli vecchi. Diversi lamentano che non hanno spazi sufficienti per tenerli entrambi?

“La ditta che ha consegnato deve tornare per il ritiro di quelli vecchi. Eventuali ritardi si possono segnalare alla Messinaservizi al numero verde 800 042 222”.

 

In un super condominio composto da più palazzine  con la possibilità di entrare con i mezzi per il ritiro, si possono svuotare i carrellati allocati davanti ai singoli palazzi?

“L’amministratore di condominio deve contattare la Messinaservizi per valutare ed eventualmente concordare le condizioni e le garanzie reciproche”.

 

 

 

 

COSA DIFFERENZIARE E COME  FARLO ?

Come conferire le batteria?

“Sia che si tratti di batteria/accumulatore di macchina che di batteria/pilali può conferire in qualsiasi isola ecologica”

 

Come fare per conferire  i farmaci?

“Presso qualsiasi farmacia vi è un contenitore per i farmaci scaduti, oppure presso le isole ecologiche”.

 

Devo lavare le lattine del pomodoro?

“È sufficiente sciacquarle per non lasciare residui”.

 

Dove vanno gettati gli oggetti di plastica che non sono imballaggi?

“La plastica è di molte varietà come tante sono le sue applicazioni. Segua quanto indicato nel sito www.messiasnervizibenecomune.it o nelle brochure distribuite. Se ha dubbi per specifici materiali chieda al numero verde 800 042 222”.

 

I gusci di cozze e vongole vanno gettati nell’indifferenziata ?

“No, nell’umido”.

 

Carta da forno: nel caso vi siano residui di cibo, olio ecc. va inserita nell’indifferenziata?

“La carta da forno deve essere sempre messa nell’indifferenziata”

 

Vorrei sapere come smaltire cenere e mozziconi di sigarette,

“Tutto nell’indifferenziato”.

 

Vorrei sapere come smaltire cotone idrofilo intriso di disinfettante e materiale di medicazione usato  (garze, cerotti)?

Tutto nell’indifferenziato”.

 

Dove si butta il Tetra Pak (latte, succhi di frutta ecc.…);

“Insieme alla carta”.

 

Dove si butta il polistirolo da imballaggio e le vaschette di polistirolo?

“Insieme alla plastica”.

 

Dove si butta la ceramica?

“Nell’indifferenziata”.

 

Dove buttare accendini?

“Nell’indifferenziato”

 

Dove si gettano le capsule delle macchinette del caffè? E le cialde?

“Le capsule nell’indifferenziato e le cialde nell’umido”.

 

Informazioni dettagliate su come poter smaltire determinati oggetti:

  • Siringhe (INDIFFERENZIATO)
  • Rasoi usa e getta (INDIFFERENZIATO)
  • Posate plastica (INDIFFERENZIATO)
  • Carta igienica (usata) (UMIDO)
  • Cenere (camino) (UMIDO)
  • Blister medicinali (PLASTICA)
  • Tubo dentifricio (PLASTICA)
  • Tubo tintura (INDIFFERENZIATO)
  • Bombolette spray (lacca per capelli, schiuma da barba ecc.) (METALLI)

 

 

 

SMALTIRE PARTICOLARI MATERIALI

Come si smaltiscono potature, sfalci dell’erba di giardini e orti?

“Presso le isole ecologiche di Pace, Pistunina e Spartà”.

 

Come si smaltiscono i rifiuti pericolosi?

“I rifiuti pericolosi quali batterie di macchina, pile e farmaci scaduti, portandoli presso le isole ecologiche o le farmacie (farmaci scaduti) o i tabacchini (le pile). I rifiuti di materiale in cemento-amianto (eternit) contattando il Dipartimento Ambiente del Comune di Messina che darà indicazioni sulla ditta da chiamare per lo smaltimento a pagamento, ma con prezzo calmierato giusta convenzione con il Comune. Per altri rifiuti, quali liquidi, guaine da demolizioni edili, ecc… si devono contattare ditte specializzate nello smaltimento di questa tipologia di rifiuto”.

 

Come si smaltiscono gli oli esausti?

“Presso le isole ecologiche”.

 

Come eliminare l’amianto?

“Se ha dichiarato l’amianto in suo possesso per il censimento comunale, facendo richiesta al Dipartimento Sanità e Ambiente del Comune di Messina. Altrimenti contattando una ditta specializzata e autorizzata”.

 

Dove smaltire giocattoli, vestiti, cassette in legno, sedie, bidoncini?

Separandoli e portandoli all’isola ecologica, ad esclusione dei rifiuti differenziati”.

 

Come posso conferire rifiuti ingombranti?

In tre modi diversi, in funzione delle sue esigenze e preferenze: 1) chiamando il numero verde, 800 042 222 per prendere un appuntamento per il ritiro sotto casa (massimo tre pezzi); 2) portandoli con proprio mezzo direttamente alle isole ecologiche nei giorni e negli orari di apertura indicati sul sito www.messianservizibenecomune.it; 3) portandoli con proprio mezzo direttamente il sabato mattina, dalle 7:00 alle 13:00, nei tre punti di raccolta “Pari e Dispari” che si allestiscono nelle piazze secondo un calendario consultabile sul sito www.messianservizibenecomune.it e sula pagina facebook della Messinaservizi.

 

Dove trovo il calendario di Pari e Dispari ?

Sul sito www.messinaservizibenecomune.it e sula pagina facebook della Messinaservizi.

 

Concorso operatori ecologici

 

Quando sarà pubblicata la graduatoria per la selezione dei nuovi operatori ecologici?

“È in corso la redazione della graduatoria presso Provinciale de Lavoro di Messina”.

 

ISOLE ECOLOGICHE

 

“Dove si trovano le isole ecologiche?

Può consultare il sito www.messinaservizibenecomune.it dove troverà indirizzi e orari di apertura”.

 

Specificare la possibilità di poter continuare a conferire anche presso le isole ecologiche e della scontistica.

“Fino a quando il Comune lascerà la scontistica nella TARI si proseguirà con lo sconto. Eventuali cambiamenti saranno preventivamente comunicati”.

 

I NUOVI MEZZI

 

Quando arriveranno i nuovi mezzi?

“Sono già in parte arrivati e stanno lavorando, la messa su strada di tutti si completerà entro ottobre 2019”.

 

DENUNCE

 

A chi devo chiamare per denunciare cittadini incivili?

“La polizia municipale allo 090 771000”.

 

RESPONSABILITA’

Quali sono le responsabilità del cittadino in quanto produttore di rifiuti?

“Sulla base del principio europeo “chi inquina paga” tutti i cittadini sono direttamente responsabili del rifiuto che producono. Pertanto devono pagare la TARI di loro competenza, che finanzia il sistema di raccolta e spazzamento, e rispettare le modalità e i tempi che indica il Gestore del servizio di raccolta e/o Comune di appartenenza per il conferimento dei propri rifiuti. L’abbandono dei propri rifiuti è reato perché costituisce azione di inquinamento”.

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi