La piattaforma Pace è un area all’interno della quale ricadono tre diverse attività legate alla gestione del ciclo dei rifiuti nel Comune di Messina. Nata come isola ecologica per raccogliere i materiali provenienti dalla raccolta differenziata da avviare a recupero, divenne, in seguito alla necessità di trasportare i rifiuti in discariche fuori comune (Tripi, Gela, Bellolampo, Centuripe, Motta S. Anastasia), anche piattaforma di trasbordo dei R.U. provenienti dalla raccolta sul territorio a partire dalla fine dell’anno 2000.

Le attività che si svolgono presso l’impianto sono le seguenti:

•  trasbordo dei rifiuti per il trasferimento in discarica fuori comune

•  messa in riserva R13 ex art. 216 del D.lgs. 152/2006 e s.m.i.

•  Centro di Raccolta (ex D.M. 8 aprile 2008 e s.m.i.)

Presso la piattaforma conferiscono le utenze domestiche e non domestiche e i mezzi della raccolta della Messinaservizi Bene Comune (Gestore del Servizio). Tutti i materiali sono pesati in ingresso presso l’ufficio pesa dell’inceneritore prima di essere depositati nelle diverse aree della piattaforma.

In particolare, in un’area dedicata del piazzale ed appositamente pavimentata, si raccolgono il vetro proveniente da cassonetto e dagli altri Centri di Raccolta, le suppellettili legnose, gli ingombranti e i materiali ferrosi. Il vetro viene prelevato direttamente da ditte autorizzate per l’avvio a recupero in impianto convenzionato COREVE. Le suppellettili legnose e gli ingombranti, dopo riduzione volumetrica fatta con il trituratore o con la pala meccanica, vengono caricate in cassoni scarrabili per l’avvio ad impianto di recupero. Il ferro viene posizionato in un cassone scarrabile dedicato e, successivamente, portato a recupero.

Nel capannone adiacente il piazzale (con un accesso dedicato), che costituisce uno dei due Centri di Raccolta RAEE convenzionati con la rete nazionale dei recupero dei RAEE, si ricevono i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche che vengono direttamente riposti negli scarrabili, nelle rastrelliere e nei contenitori specifici in funzione dell’appartenenza alle 5 categorie (R1, R2, R3, R4 e R5). Successivamente, su chiamata, le ditte autorizzate dal Centro di Coordinamento RAEE nazionale, prelevano i contenitori pieni per avviare a recupero i materiali raccolti.

Descrizione dei processi

Le operazioni in piattaforma avvengono come descritto nel seguente diagramma di flusso

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi